Miglior prestito per pensionati Inpdap di 78 anni

prestito-prev

Oggi vedremo assieme come i soggetti pensionati Inpdap possano accedere a dei finanziamenti anche se abbiano raggiunto l’età di 78 anni. Può sembrare difficile, visto che gran parte degli istituti bancari eroga prestiti per pensionati fino a 75 anni , ma ci sono delle eccezioni. Naturalmente le condizioni applicate a questi finanziamenti saranno leggermente diverse dai classici crediti extra elargiti a lavoratori o a pensionati più giovani e sarà inclusa per legge un’assicurazione rischio vita, ma restano comunque dei servizi molto validi.

Prestiti per pensionati con l’Inps

prestiti personali per pensionatiIl prestito per pensionati dell’Inps tramite cessione del quinto è dedicato a soggetti fino a 90 anni di età e viene rimborsato attraverso l’ente che eroga la pensione di anzianità. Il rimborso delle rate mensili va da un minimo di 24 fino ad un massimo di 120 mensilità in modo diretto sulla pensione al netto, fino al venti per cento. Nel prestito sono incluse delle coperture assicurative rischio vita che sono obbligatoriamente previste per legge. Il preventivo di questo finanziamento è gratuito, facile e senza impegno, inoltre è molto veloce in quanto solitamente arriva entro 4 ore dalla richiesta.

Elastyl Argento: prestito per pensionati oltre 78 anni

Il prestito Argento del gruppo Elastyl è un prestito personale per pensionati dopo i 78 anni (fino a 80) di età ed è un finanziamento non finalizzato, quindi non bisogna fornire al gruppo finanziario nessun giustifico di spesa. Quando si ottiene la somma desiderata si può spendere il denaro come si preferisce, in totale libertà ed autonomia. La cifra massima da poter richiedere è pari a 10.000 euro, raddoppiabili a 20.000 nel caso in cui si è di già clienti dell’istituto di credito Elastys.

Il rimborso della somma si verifica tramite delle rate fisse per tutta la durata del piano di ammortamento, da un minimo di due anni fino a ottenere prestiti Inpdap a 10 anni. Il prestito deve essere restituito ad ottanta anni compiuti del cliente. Il tasso d’interesse che viene applicato annualmente parte da un minimo di 8,99% fino ad un massimo di 15,30%, invece il taeg arriva al massimo a 16,59%.
Nel caso in cui si scelga l’estinzione anticipata del debito rimasto bisogna pagare all’istituto una commissione pari all’1% del denaro restante.

Il rimborso delle rate mensili può essere effettuato tramite bollettino postale o tramite rid, in ogni caso è applicata una piccola commissione per l’incasso della rata pari a 1,3 euro. Nel prestito viene compresa un’assicurazione rischio vita che tutela nel caso in cui vi sia impossibilità da parte del titolare del prestito di pagare le rate a causa di vari fattori, tra cui malattia e morte. Questo finanziamento può venire richiesto, fino al compimento degli 80 anni di età. Al momento della richiesta il cliente deve presentare all’istituto di credito i suoi documenti di identità in corso di validità e i documenti di reddito principali, come il cedolino della pensione.

Findomestic, prestiti vantaggiosi per pensionati

Il prestito per pensionati di Findomestic può venire richiesto da chi possieda una pensione di anzianità inps/inpdap e abbia un’età massima di 78 anni. I documenti da consegnare durante la richiesta di finanziamento sono un documento di identità in corso di validità (carta di identità, patente e passaporto) ed infine il proprio codice fiscale o tesserino sanitario. Inoltre bisogna portare con sé anche il cedolino della pensione.

La somma massima concessa dipende dalla pensione del soggetto che richiede il prestito, dal momento in cui il prestito avviene tramite cessione del quinto e quindi le rate mensili saranno come sempre pari al venti per cento dell’importo della pensione al netto. Il tan che viene applicato è al massimo pari al 12% mentre il taeg può cambiare in base alla somma che viene richiesta: se si richiede meno di 5.000 euro si avrà un taeg  fino al 20,93%, mentre al di sopra dei 5.000 euro il taeg è del 17,49%.

prestito-prev