Piccolo prestito Inpdap per dipendenti

Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sui piccoli prestiti Inpdap rivolti in particolare ai lavoratori dipendenti. Vediamo quali sono le opzioni possibili e come individuare la più conveniente. Infine come effettuare la richiesta del finanziamento di cui abbiamo bisogno, tra la procedura che può essere fatta completamente online oppure recandosi presso le diverse filiali.

I prestiti Inpdap, gestiti ormai da diversi anni da Inps in seguito alla soppressione del vecchio Istituto, sono tra i prodotti che offrono al cliente le condizioni migliori, sia dal punto di vista dell’affidabilità che da quello della convenienza. Scopriamo dunque quali sono le banche convenzionate con Inps e quali sono i prodotti migliori che vengono offerti in particolare ai dipendenti pubblici che abbiano bisogno di un piccolo prestito.

Piccolo prestito Inpdap per dipendenti: le opzioni disponibili

prestito inpdap dipendentiI prestiti Inpdap offerti ai lavoratori dipendenti (clicca qui per il calcolo rata dei prestiti Inpdap) sono solitamente tra i più convenienti disponibili nel mondo dei finanziamenti. Il motivo è da ricercarsi tra le garanzie che si possono offrire alla banca che deve erogare il prestito. In questo senso i dipendenti percepiscono uno stipendio che costituisce un’entrata assicurata ogni mese. Dunque la banca potrà contare su questa somma per ricevere il rimborso della somma anticipata.

Per questo motivo i dipendenti pubblici non hanno particolari problemi nel caso in cui abbiano bisogno di un piccolo prestito. Diverse sono le opzioni offerte dalle diverse banche convenzionate con Inps in questo caso, grazie alle quali ci viene offerta la possibilità di decidere la durata che preferiamo per il nostro finanziamento. Da questa dipenderà di conseguenza l’importo di ogni rata di rimborso mensile.

Un’ottima opportunità è costituita dalla cosiddetta cessione del quinto. Grazie a questo prodotto, i soldi ci verranno immediatamente versati sul conto corrente a noi intestato, dunque i tempi di erogazione sono estremamente ridotti. Per quanto riguarda il rimborso della somma ricevuta in prestito, questa avverrà tramite la trattenuta di una parte dello stipendio netto percepito. La particolarità della cessione del quinto è rappresentata dal fatto che ogni rata non può superare il quinto (20%) del reddito netto percepito.

Per analizzare nel dettaglio tutte le opzioni in fatto di prestiti Inpdap rivolti ai lavoratori dipendenti, il nostro consiglio è quello di visitare i siti internet delle diverse banche. In particolare, è bene consultare la lista delle compagnie convenzionate con Inps, che offrono dunque le migliori condizioni in termini di tasso d’interesse applicato, proprio perché questo è definito dalla Convenzione stessa e non potrà essere al di sopra di una determinata soglia.

Come richiedere un piccolo prestito inpdap per dipendenti

La prima cosa da fare se siete interessati a ricevere un prestito Inpdap per dipendenti è senza dubbio, come sempre, quella di richiedere un preventivo presso diverse compagnie. Per farlo vi basterà visitare il sito della banca presso la quale intendete ricevere il prestito ed effettuare il calcolo della rata. Non sarà necessario essere clienti della banca, e i soli dati che dovremo inserire saranno l’importo di cui abbiamo bisogno e la durata del finanziamento.

In base a questi due parametri ci sarà immediatamente calcolata la rata che dovremo pagare ogni mese per questo determinato prodotto e il tasso d’interesse applicato. Dunque potremo confrontare in questo modo prodotti diversi offerti da banche diverse. Una volta individuata la banca convenzionata con Inps che ci offre le migliori condizioni, possiamo finalmente procedere con la richiesta del prestito desiderato.

In questo caso, per procedere online, sarà necessario essere clienti della banca in questione. Inserendo tutti i dati che ci verranno richiesti potremo in pochi minuti inviare la richiesta del prestito desiderato direttamente dal nostro computer di casa. Nel caso in cui non fossimo clienti della banca, potremo recarci in filiale per aprire un conto e successivamente procedere con la richiesta di finanziamento.