Prestiti per dipendenti Enel

prestito-prev

I prestiti per i dipendenti di EnelI dipendenti pubblici e statali sono spesso agevolati nella richiesta di prestiti personali, oggi prendiamo in esame i finanziamenti online rivolti a coloro che prestano servizio presso il gruppo Enel. I dipendenti delle società del Gruppo Enel possono fare richiesta on line tramite firma digitale di un prestito personale o tramite cessione del quinto alle condizioni dedicate agli enti para pubblici.

Prestiti Arca per i dipendenti di Enel

Per i richiedenti poter beneficiare di tale servizio comporta agevolazioni grazie alla presenza di un tasso di interesse migliore di quello dedicato ai dipendenti delle aziende private e prevede l’opportunità di fare richiesta di un prestito a durata massima anche se non si è maturata abbastanza anzianità presso l’azienda. Tutto questo è stato reso possibile grazie ai prestiti Arca, ovvero finanziamenti disponibili per i lavoratori di determinate aziende che hanno l’esigenza di ottenere liquidità in pochissimo tempo, senza dover rendere conto del perché abbiano bisogno di tale prestito.

Nello specifico, i dipendenti Enel possono richiedere on line (e non) prestiti personali e prestiti tramite cessione del quinto. Per quanto riguarda i prestiti con cessione del quinto per i dipendenti del gruppo ENEL la rata massima è fino al 20%. Il dipendente richiedente del finanziamento dovrà semplicemente recarsi sul sito dedicato ai prestiti statali e scaricare il Certificato di Stipendio, inviare all’indirizzo e mail dei prestiti statali (o tramite servizio fax) la fotocopia della carta di identità, la fotocopia del codice fiscale e la fotocopia dell’ultima busta paga.

La procedura segue, a grandi linee, quella dei prestiti per dipendenti forze armate, ossia, nel giro di poco tempo saranno disponibili al richiedente i contratti che dovrà firmare, dopo di che tali documenti saranno presi in custodia dall’Ufficio del personale Enel che prenderà atto di questi e li renderà ufficiali a tutti gli effetti. Successivamente il prestito tramite cessione del quinto inizierà ad essere erogato. Per i dipendenti del Gruppo Enel non è richiesta alcuna giustificazione di prestito e anche chi è considerato neo assunto potrà fare richiesta del finanziamento. Il prestito viene concesso anche a coloro che sono stati protestati, giudicati cattivi pagatori o hanno nel contempo un altro finanziamento aperto.

I prestiti agevolati per dipendenti Enel

I prestiti online delle Poste Italiane dedicati ai dipendenti del gruppo Enel possono arrivare sino a 30.000 euro (ultimamente abbiamo visto come richiedere finanziamenti da 5000 euro) senza la presenza di alcuna spesa istruttoria e senza dover aprire per forza un conto corrente se non se ne possiede uno. Il Tan fisso è del 6,75% mentre il Taeg è del 6,96% per quanto riguarda i risarcimenti dai 12 ai 120 mesi. Un altro ente che si occupa di erogare prestiti on line ai dipendenti Enel è Italprest.

Italprest promette prestiti velocissimi dal momento in cui eroga fino all’ 80% dell’importo richiesto nel giro di un paio di giorni, inoltre la rata mensile è fissa e a tasso fisso, anche in questo caso non vi è presente alcuna giustificazione per la richiesta del finanziamento da parte del dipendente ed inoltre nel prestito è prevista la presenza di un’assicurazione rischio vita ed impiego. Oltre a ciò Italprest offre la possibilità di dilatare le rate dai 24 ai 120 mesi e la possibilità di fare richiesta del prestito anche in presenza di altri finanziamenti simultanei e rate ancora da pagare.

Il richiedente che vorrà estinguere il suo debito prematuramente potrà richiedere la ricevuta di  una rata singola finale senza poi dover pagare alcuna penale per la chiusura anticipata del contratto. Per ottenere tale finanziamento i dipendenti Enel potranno richiedere un preventivo on line sul sito di Italprest e eventualmente fare richiesta compilando l’apposito modulo grazie alla presenza della firma on line. I documenti necessari alla buona riuscita del finanziamento sono una copia dell’ultima busta paga (talvolta, in casi particolari sono richieste le copie delle ultime due buste paga), una copia dell’ ultimo CUD ricevuto ed infine una copia della carta di identità e del codice fiscale.

prestito-prev