Prestiti cambializzati per liberi professionisti

Quella dei prestiti cambializzati online può essere l’opzione migliore da scegliere per tutti i liberi professionisti che abbiano bisogno di un finanziamento in tempi brevi. Molte volte, infatti, per chi non possiede uno stipendio come quello percepito dai lavoratori dipendenti risulta particolarmente complicato aver accesso al credito da parte della banca.

Le finanziarie sono infatti sempre meno disposte a concedere prestiti a chi non presenti loro le necessarie garanzie, e tra queste uno dei documenti da presentare è proprio l’ultima busta paga. Vediamo dunque cosa fare nel caso in cui la nostra richiesta per il prestito viene respinta, con tutte le caratteristiche dei prestiti cambializzati, che costituiscono un’ottima opportunità per ricevere dalla banca i soldi di cui abbiamo bisogno.

Prestiti cambializzati per liberi professionisti: perché sceglierli?

Se siete interessati a richiedere un prestito ad una banca, vi sarete sicuramente resi conto dell’enorme quantità di prodotti disponibili sul mercato, dai finanziamenti cambializzati senza busta paga a prodotti ad hoc per dipendenti. La concorrenza tra le compagnie, soprattutto negli ultimi anni, ha spinto le stesse a andare sempre di più incontro alle esigenze dei propri clienti, per aumentare i propri guadagni. Questo è sicuramente un aspetto che avvantaggia i clienti stessi, che però a questo punto si trovano in difficoltà nella scelta del prodotto più conveniente.

Dunque perché tra le tante opzioni offerte dalle banche dovrei scegliere quella del prestito cambializzato? Il motivo principale è molto semplice: come abbiamo detto, nel caso dei liberi professionisti o dei cattivi pagatori, ricevere una differente forma di finanziamento risulta particolarmente complicato. In questo caso le banche sono maggiormente disposte a concedere anche i prestiti cambializzati a cattivi pagatori. Un secondo vantaggio dei prestiti con cambiali rispetto ad altre forme di prestito è relativo alla velocità con cui i soldi di cui abbiamo bisogno vengono caricati sul nostro conto corrente. Se non ci sono problemi relativi alla nostra pratica, infatti, bastano poche ore per ottenere una risposta e successivamente, in caso di esito positivo, ricevere la somma desiderata.

I prestiti cambializzati possono dunque essere scelti per diversi motivi. Per quanto riguarda il rimborso della somma di denaro anticipataci dalla banca alla quale ci siamo affidati, questa avverrà tramite il pagamento di cambiali emesse dalla banca stessa. Ogni mese, entro la data stampata sulla cambiale, dovremo pagare la somma pattuita con la finanziaria. In caso di mancato pagamento, la compagnia potrà procedere con atto immediato di fronte ad un giudice, e tra i rischi ai quali andremo incontro c’è la confisca dei beni. Per tutti i liberi professionisti che abbiano bisogno di un finanziamento, quella dei prestiti cambializzati è dunque sicuramente un’ottima opportunità, ma è bene valutare la capacità o meno di rimborsare la somma che viene prestata dalla banca.

Liberi professionisti: come ottenere un preventivo

Abbiamo già detto come spesso risulti complicato scegliere tra le diverse forme di prestito disponibili sul mercato. Questo discorso vale soprattutto nel caso dei liberi professionisti, che hanno bisogno di soluzioni che non richiedano la presentazione dell’ultima busta paga, come avviene in molti casi. La cosa migliore da fare per analizzare i diversi prodotti ed individuare il trattamento più conveniente è quello di richiedere un preventivo presso diverse compagnie.

Le maggiori compagnie, tramite il proprio sito internet, offrono ai propri clienti la possibilità di calcolare la rata di rimborso che si andrà ad affrontare ogni mese direttamente dal proprio computer di casa. Il tutto sarà molto semplice: vi basterà infatti inserire la somma di cui avete bisogno e la durata che preferite. Cliccando su Calcola Rata vi verranno presentate le migliori proposte, con la rata mensile che dovrete pagare e i tassi d’interesse Tan e Taeg che determineranno la spesa complessiva del vostro finanziamento. In alternativa, è possibile fare tutto recandosi in filiale, dove potrete ricevere maggiori informazioni ed effettuare la richiesta di prestito.